Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Pizzo Combolo, dalla Val da Saent, 04/03/2018
Inserisci report
Onicer  Fedora      
Gita  Pizzo Combolo, dalla Val da Saent
Regione  Svizzera
Partenza  Cavaione (Val Poschiavo)  (1482 m)
Quota arrivo  2901 m
Dislivello  1420 m
Difficoltà  BSA
Esposizione in salita  Nord-Est
Esposizione in discesa  Nord-Est
Itinerari collegati  Pizzo Combolo (2901m), dalla Val da Saent
Neve prevalente  Farinosa
Altra neve  Farina pesante
Rischio valanghe  3 - Marcato
Condizioni  Buone
Valutazione itinerario  Ottimo
Commento Mai come oggi possiamo dire di avere conquistato la “nostra” cima… Solitudine totale, 1500m di dislivello interamente da battere (dai 20 ai 40/50 cm, e anche di più negli ultimi 100m a piedi, con neve fin quasi alla vita!), bella sciata… Ma soprattutto la tenacia e la voglia di arrivare in cima, nonostante la faticosissima tracciatura degli ultimi 100m, che han richiesto più di un’ora.
Da Cavaione seguiamo la lunghissima stradina ben innevata che ci porta al rif. Anzana, dove già lo spessore totale della neve raggiunge quasi il metro, di cui 40cm sono di neve fresca, leggermente umida (e ovviamente più faticosa da battere). Il percorso è abbastanza regolare, tra dossi e pendii a tratti dolci a tratti più sostenuti. Arriviamo alla base del pendio finale, molto ripido. Proviamo a salire sci ai piedi per un breve tratto, ma ci sono troppi accumuli… la neve è davvero tanta e con gli sci è troppo rischioso. Così lasciamo gli sci a q. 2780m e decidiamo di proseguire a piedi. Provo a salire ma la neve farinosissima e inconsistente… non riesco nemmeno a fare due passi… Ma non demordo. Con fatica in qualche modo proseguo, fin verso la fine del canale. Poi ci spostiamo un po’ verso dx per raggiungere gli ultimi metri della cresta nevosa, sperando di sfondare un po’ di meno. Così non sarà, ma finalmente, dopo 1h e 15’ di immane fatica per fare 100m (4h e 30’ totali, calcolando ovviamente la battitura), tocchiamo la cima. Emozionante è dire poco… La discesa dal canale la faremo in un battibaleno! Calzati gli sci, scendiamo con attenzione i primi 100m per via di qualche sasso nascosto (nonostante la tantissima neve!). Poi bella sciata in neve farinosa, a tratti leggermente umida ma sempre sciabilissima e divertente. Un breve tratto di crostaccia per via dell’esposizione più al sole e poi di nuovo neve polverosa fino al rifugio Anzana. Da qui la comoda stradina, noiosa in salita ma salvagambe in discesa, ci riporta velocemente alla macchina, quando ormai sono le 15,30… Ma soddisfatti come non mai…
Con i tenacissimi soci Lidia e Riki.
FOTO 1: Io e Lidia verso la base del canale finale.
FOTO 2: Dalla cima, vista sull'uscita in cresta.
FOTO 3: Riki nella polvere.
Report visto  859 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport  Clicca qui per andare al foto-report