Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   AIGUILLE D'ARGENTIERE, Couloir Barbey, 30/04/2017
Inserisci report
Onicer  sorega      
Gita  AIGUILLE D'ARGENTIERE, Couloir Barbey
Regione  Francia
Partenza  Chamonix, Argentiere, Grands Montets  (3233 m)
Quota arrivo  3901 m
Dislivello  1650 m
Difficoltà  OSA+
Esposizione in salita  Sud-Ovest
Esposizione in discesa  Sud-Ovest
Itinerari collegati  Aiguille d'Argentière (3901m), dal Ghiacciaio del Milieu
Neve prevalente  Farinosa
Altra neve  Farinosa
Rischio valanghe  3 - Marcato
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Carpe diem! Non era nelle nostre intenzioni questa discesa, ma bensì l'andata e ritorno per la via classica dal ghiacciaio di Milieu, ma arrivati in vetta e guardando sul versante opposto dove precipita vertiginosamente il Couloir Barbey, abbiamo visto le ottime condizioni di neve, anche migliori del versante Milieu. Non ci si poteva lasciar scappare un'occasione così ghiotta.
La mattina dai Grands Montets eravamo scesi veloci attraversando sotto i seracchi della Verte, percorso in cui si passano un paio di crepacci non troppo visibili, per arrivare sul ghiacciaio di Argentiere proprio sotto l'inizio della via di salita per il ghiacciaio di Milieu. Traccia ottima fin sotto la terminale, poi ramponi e picozza per l'ultima parte più ripida. Anche qui ottime condizioni fino in vetta. Da qui, a differenza di due anni fa, quando scesi dal couloir con partenza a Nord-ovest della cima, ci siamo invece spostati facilmente per alcune decine di metri a Sud-Est per andare ad affacciarci sul colletto che guarda il Couloir gemello del Barbey. Questo riceve meno sole e la neve resta più polverosa e soffice.Ma a circa due terzi è interrotto da un salto di roccia che ne impedisce il proseguimento. Poco prima di questo salto si riesce però ad entrare, traversando a sinistra, nel classico Barbey. Da qui si continua fin in fondo sul ghiacciao di Saleina per andare poi a ripellare e salire al Col di Chardonnet. Gli ultimi 70 metri si salgono con ramponi e picozza (è presenta una corda fissa negli ultimi 30 m sommitali). E così alle 18,30 avevamo davanti a noi ancora oltre 2000 metri di dislivello per scendere ad Argentiere! L'ultimo tratto di pista è ormai senza neve e si cammina per un quarto d'ora per arrivare al parcheggio. Grande e impegnativa giornata con Boris!

Foto 1: Il couloir Barbey con in rosso la discesa e in blu la salita al col di Chardonnet
Foto 2: ingressso nel Barbey
Foto 3: nel canale

Altre foto a questo link: https://www.facebook.com/mauro.soregaroli/media_set?set=a.10213418804371013.1073742030.1426945726&type=3&pnref=story
Report visto  1755 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport