Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Col du Tacul, Couloir Sud-Ovest, 12/04/2017
Inserisci report
Onicer  sorega      
Gita  Col du Tacul, Couloir Sud-Ovest
Regione  Francia
Partenza  Chamonix, Aiguille du Midi  (1050 m)
Quota arrivo  3337 m
Dislivello  1000 m
Difficoltà  OSA+
Esposizione in salita  Sud-Ovest
Esposizione in discesa  Sud-Ovest
Itinerari collegati  nessuno
Neve prevalente  Trasformata
Altra neve  Marcia
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Eccezionale
Commento Stamattina l'appuntamento previsto alle 8.00 a Chamonix non è stato assolutamente rispettato. Ritardi su ritardi, ma d'altronde quando ci sono due donne che si mettono insieme non ci si può aspettare l'assoluta puntualità! Mamma mia! Ma sono talmente belle e simpatiche che è un vero piacere stare con loro. Alla fine siamo riusciti a salire all'Aiguille du Midi e il più velocemente possibile siamo scesi fin nei pressi della "salle à manger" e devo dire che non sono mai sceso così velocemente! Su le pelli e via: prima per il Glacier des Periades e poi a sinistra per il Col du Tacul fin oltre la prima terminale. Ottime condizioni di salita, utili i rampanti. Poi più sopra ramponi e picozza fino al colle. La discesa dal versante opposto sul nascosto e poco conosciuto Glacier du Capucin si presentava non proprio in condizioni ottimali e le pareti rocciose erano piuttosto abbondanti. Con solo due corde da 30 m non me la sono sentita di calarmi su ancoraggi di cui non conoscevo l'ubicazione. Per contro il couloir che avevamo appena salito si presentava in condizioni abbastanza buone per essere sceso con gli sci. E allora giù per di qua. Neve rammollita dal sole e pendenze abbastanza controllabili. E poi con queste due scatenate chi si ferma più? Un po' di attenzione alle numerose crepacce terminali fin dove il pendio si allarga e ci consente quindi una sciata più fluida. Neve primaverile e poi più sotto neve più bagnata, ma sempre una bella sciata in questo ambiente maestoso che è il massiccio del Monte Bianco. Alla fine si cammina una decina di minuti per arrivare alle grotte di ghiaccio e da lì su per la "scala santa" a prendere gli ovetti che ci portano alla stazione del trenino del Montenvers. Attenti a quelle due! Stirano tutti i maschietti come un calzino le wonder women Marie e la sua amica Juliette! Congratulations!

P.S. La salita di "soli" 1000 m include però una discesa complessiva di oltre 3000 metri!

Foto 1: Si pella poco sopra la "salle a manger"
Foto 2: Ultimo tratto di salita poco prima del Col du Tacul
Foto 3: discesa sotto il couloir sud-ovest

Altre foto a questo link:
https://www.facebook.com/mauro.soregaroli/media_set?set=a.10213226299838520.1073742026.1426945726&type=3&pnref=story
Report visto  1741 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport