Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Piz Surparé, da Stalveder, 02/04/2017
Inserisci report
Onicer  Fedora      
Gita  Piz Surparé, da Stalveder
Regione  Svizzera
Partenza  Stalveder  (1700 m)
Quota arrivo  3078 m
Dislivello  1380 m
Difficoltà  MS+
Esposizione in salita  Est
Esposizione in discesa  Est
Itinerari collegati  Piz Surparé (3078m), da Stalveder
Neve prevalente  Trasformata
Altra neve  Trasformata
Rischio valanghe  1 - Debole
Condizioni  Ottime
Valutazione itinerario  Buono
Commento Stavolta Meteocentrale ha fatto centro e abbiamo fatto bene a fidarci, azzeccando la zona. Giornata infatti quasi sempre soleggiata e un po’ di vento solo in vetta. E oltre al sole troviamo anche una bella neve dall’inizio fino a 150m dalla macchina. Decidiamo di scegliere la meta sul posto, in base al meteo. Ovviamente tantissima gente al Lagrev, al Surgonda... Troppa. Noi optiamo per il Surparé, confidando di trovare neve da Stalveder grazie all’esposizione NE. E infatti spallaggio di soli 5 minuti e poi sci ai piedi, anche se la neve è poca, ma sufficiente per salire e scendere. Dopo i primi 100m innevamento ancora molto buono e ottimo rigelo. Un po’ meno neve nel vallone Se del Surparé, ma comunque sufficiente e soprattutto ben trasformata. Soffriamo il caldo fino al colletto sotto la cima, venticello solo in vetta. Ci gustiamo la bella giornata in cima e poi discesa in sci dalla vetta inizialmente sul versante nord, per poi traversare subito a dx verso il colletto. Da qui stupenda discesa su firn leggermente smollato lungo i bei pendii SE, con ampi tratti lisci e senza tracce. Anziché traversare lungamente a sx, ci gustiamo la bella sciata fino ai piani di Plang Tguils; poi siamo comunque costretti a racchettare un po’ e spingerci per tornare sul percorso di salita, a circa q. 2400m. Ma ne valeva la pena. La neve tiene ancora alla grande (pochi i tratti leggermente sfondosi, ma occorre sottolineare che erano già quasi le 14!!), e sciamo ancora bene fino agli ultimi 150 m, dove cerchiamo di limitare i danni tra poca neve e tanti maros! Arriviamo a 10 m dalla strada, sci ai piedi, decisamente soddisfatti! Partecipanti: Fedora, Riki, Arno, Giò Rovedatti, Flavio, Marco e Paolo.
FOTO 1: La crestina finale verso la cima, con a dx la discesa sci ai piedi dalla vetta.
FOTO 2: Dal colletto, la discesa su ottimo firn.
FOTO 3: Bella neve e bei pendii scendendo dal vallone del Surparé.
Report visto  1706 volte
Immagini             

[ Clicca sulla foto per ingrandire ]
Fotoreport