Home Gallery
Reports
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Mountain Bike
Archivio
Itinerari
Scialpinismo
Escursionismo
Roccia
Ghiaccio e Misto
Fenio...menali
Forum
Ricerca
   Val Vedrano/Monte Piezza, La chicca di giaro
Zona Lombardia - Orobie
Partenza Laveggiolo  (1485 m)
Quota attacco 1780 m
Quota arrivo 2269 m
Dislivello 500 m Sviluppo 700m
Difficoltà 3 / III ( III in roccia )
Esposizione in salita Nord-Ovest
Rifugio di appoggio Nessuno
Attrezzatura consigliata Nda, dadi, friends, 8/10 viti, chiodi in caso di necessitÓ
Orario indicativo 9 A/R (itinerario B)
Periodo consigliato Dicembre - Febbraio
Descrizione AVVICINAMENTO
La Val Vedrano si raggiunge dall'abitato di Gerola Alta seguendo le indicazioni per il paese di Laveggiolo. Arrivati a Laveggiolo si parcheggia ed si percorre la mulattiera che entra nella valle e conduce all'alpe di Trona (indicazioni per il rif. Trona Soliva). Seguirla (le cascate sono presto evidenti) fino al ponte in legno superato il quale si gira verso sinistra, imboccando il sentiero per l'alpe colombana. Dopo poco si lascia il sentiero e si sale a sinistra prima per boschetto e poi per colatoio di valanga puntando alla cascata. Tempo 1h30m / 2h in base all'innevamento.

DESCRIZIONE
WI 3 M3 Canale a 45░ pass.in cresta di 2░/3░ 500m di disl. 700mw sviluppo.

L1: Salire la placca appoggiata e poi superare un muretto a 80░. Proseguire per goulottina facile fino alla sosta su chiodi a sinistra (50m)
L2: due brevi salti di ghiaccio a 80░ max o misto (M3) su balze di erba gelata. Poi pendio nevoso fino alla sosta su pianta con cordone a dx della colata (55m)
L3: tiro a 75░/80░ poi pendio nevoso fino alla base del salto successivo (sosta su ghiaccio o arbusti, 60m)
L4: prima facile (75░) poi saltino a 85░.infine pendio nevoso fino alla base del salto successivo. (sosta su ghiaccio, 55m).
L5: la lunghezza pi¨ bella della via, due muretti consecutivi a 80░ sulla sinistra (3) oppure una colonna verticale a destra (4/4+) con possibile ghiaccio lavorato (20m, sosta su ghiaccio o su dadi/friend)

Qui ci sono due possibilitÓ:
(A)
Calarsi fino alla base. Le prime 2/3 calate su abalakov fino alla S2 su pianta. Poi dalla S1 a chiodi fino alla base.
(B)
Proseguire ora in conserva protetta per canale a 45░ con qualche breve saltino di ghiaccio fino ad intercettare lo sperone di roccia che permette di accedere alla cresta finale. Sostare su pianta a sinistra dello sperone (un po' scomodo).

L6: alzarsi a sinistra della sosta (III) e poi proseguire per rocce pi¨ facili fino a poter attrezzare una sosta.

Proseguire di nuovo in conserva per rocchette e balze erbose o neve (fino a 60░). Attaccare infine la cresta di destra con passo iniziale su roccia non banale (aggirabile a sx in base all'innevamento). Proseguire fino alla sommitÓ, da qui si va a sx verso la croce di vetta per cresta nervosa in leggera discesa.
DISCESA
Dalla croce si segue la cresta. Superare il primo pilone e poi iniziare ad abbassarsi nel bosco in obliquo verso il secondo pilone fino ad incrociare la mulattiera. Seguirla fino al ponte in legno giÓ passato in salita.
Valutazione itinerario Ottimo
Commento Bella cascata dal sapore alpinistico che pu˛ cambiare molto in base alle condizioni offrendo passaggi di misto interessanti ma mai difficili.
Salita da evitare dopo nevicare abbondanti per il pericolo slavine sulla parete. Sconsiglio di proseguire fino alla cima in caso di neve non portante.

Foto al link
https://photos.app.goo.gl/smqUwYBuca91gy5x9
Itinerario visto 17593 volte
Immagini             

[ Clicca per ingrandire ]
Report collegati
30/01/2024  -  La chicca di giaro, val Vedrano, di Orobicando